Cavalieri di Malta: introduzione

Pubblicato: marzo 6, 2011 in Uncategorized
La Storia dei Cavalieri di Malta
L’Ordine di Malta è uno dei più antichi e potenti ordini elitari del Vaticano. L’ordine è sotto stretto controllo dei Gesuiti

Dal sito ufficiale dell’Ordine di Malta estraggo la loro storia di 960 anni:

1048 Gerusalemme

La nascita dell’Ordine risale al 1048. Sarebbero stati alcuni mercanti dell’antica repubblica marinara di Amalfi ad ottenere dal Califfo d’Egitto il permesso di costruire a Gerusalemme una chiesa, un convento e un ospedale nel quale assistere i pellegrini di ogni fede o razza. L’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – la comunità monastica dedita alla gestione dell’ospedale per l’assistenza dei pellegrini in Terra Santa – diviene indipendente sotto la guida del suo fondatore il Beato Gerardo. Papa Pasquale II, con la bolla del 15 febbraio 1113, pone l’ospedale di San Giovanni sotto la tutela della Santa Sede, con diritto di eleggere liberamente i suoi capi, senza interferenza da parte delle altre autorità laiche o religiose. In virtù di tale bolla l’Ospedale divenne Ordine esente dalla Chiesa. Tutti i Cavalieri erano religiosi, legati dai tre voti monastici, di povertà, castità e obbedienza.
La costituzione del Regno di Gerusalemme ad opera dei crociati costringe l’Ordine ad assumere la difesa militare dei malati, dei pellegrini e dei territori sottratti dai crociati ai Musulmani. Alla missione ospedaliera si aggiunge il compito di difesa della cristianità.
Successivamente viene adottata la bianca Croce Ottagona, che ancora oggi rappresenta il simbolo dell’Ordine.

1310 a Rodi

Nel 1291 dopo la perdita di S. Giovanni d’Acri – ultimo baluardo della Cristianità in Terra Santa – l’Ordine si stabilisce prima a Cipro e poi dal 1310, sotto la guida del Gran Maestro Fra’ Foulques de Villaret, nell’isola di Rodi.
Da quel momento la difesa del mondo cristiano richiede una forza navale e l’Ordine costruisce una potente flotta con cui solca i mari orientali, impegnandosi a difendere la Cristianità in numerose e celebri battaglie tra cui le crociate in Siria e in Egitto.
Fin dagli inizi l’indipendenza dagli altri Stati, in virtù di atti pontifici, insieme con il diritto universalmente riconosciuto di mantenere ed impegnare forze armate, costituisce la base della sovranità internazionale dell’Ordine.
Fin dall’inizio del quattordicesimo secolo le istituzioni dell’Ordine e i cavalieri che giungevano a Rodi da ogni parte d’Europa si riuniscono in Lingue. Dapprima sette: Provenza, Alvernia, Francia, Italia, Aragona (Navarra), Inghilterra (con Scozia e Irlanda) e Alemagna. Nel 1492 viene costituita l’ottava Lingua, quella di Castiglia, che insieme al Portogallo, si era separata dalla Lingua d’Aragona. Ogni Lingua comprendeva Priorati o Gran Priorati, Baliaggi e Commende.
L’Ordine era governato dal Gran Maestro (Principe di Rodi) e dal Consiglio, batteva moneta e intratteneva rapporti diplomatici con gli altri Stati. Le altre cariche dell’Ordine venivano attribuite ai rappresentanti delle diverse Lingue. La sede dell’Ordine, il Convento, era composto da religiosi di varia nazionalità.

1530 a Malta

Dopo sei mesi di assedio e di cruenti combattimenti con la flotta e l’esercito del Sultano Solimano il Magnifico, nel 1523 i Cavalieri sono costretti ad arrendersi e ad abbandonare l’isola di Rodi, con gli onori militari.
L’Ordine rimane senza territorio per alcuni anni, fino a quando nel 1530 il Gran Maestro Fra’ Philippe de Villiers de l’Isle Adam prende possesso dell’isola di Malta, ceduta all’Ordine dall’Imperatore Carlo V con l’approvazione di Papa Clemente VII.
Viene stabilito che l’Ordine sarebbe rimasto neutrale nelle guerre tra nazioni cristiane.
Nel 1565 i Cavalieri, guidati dal Gran Maestro Fra’ Jean de la Vallette (che dette il nome alla capitale dell’isola di Malta, Valletta), difendono l’isola più di tre mesi nel corso del Grande Assedio Turco.

1571 la battaglia di Lepanto

La flotta dell’Ordine, considerata una delle più potenti del Mediterraneo, contribuisce alla distruzione della potenza navale degli Ottomani nella battaglia di Lepanto del 1571.

1798 in esilio

Due secoli dopo e precisamente nel 1798, Napoleone Bonaparte impegnato nella campagna d’Egitto, occupa Malta per il suo valore strategico. I Cavalieri sono costretti ad abbandonare l’isola, anche a causa della Regola dell’Ordine che impediva loro di alzare le armi contro altri cristiani. Nonostante il Trattato di Amiens del 1802 riaffermasse i suoi diritti sovrani, l’Ordine non ha mai potuto ritornare a Malta.

1834 a Roma

Dopo essersi trasferito temporaneamente a Messina, a Catania e a Ferrara, nel 1834 l’Ordine si stabilisce definitivamente a Roma dove possiede, garantiti da extraterritorialità, il Palazzo Magistrale, in Via Condotti 68, e la Villa Magistrale sull’Aventino.

Il 20° e il 21° secolo

La missione originaria dell’assistenza ospedaliera ritorna ad essere l’attività principale dell’Ordine, che si intensifica nel corso dell’ultimo secolo, grazie al contributo delle attività dei Gran Priorati e delle Associazioni Nazionali presenti in numerosi paesi del mondo. Le attività ospedaliere e di assistenza vengono svolte su larga scala durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale sotto il Gran Maestro Fra’ Ludovico Chigi Albani della Rovere (1931-1951).
Sotto i Gran Maestri Fra’ Angelo de Mojana di Cologna (1962-1988) e Fra’ Andrew Bertie (1988-2008), i progetti si intensificano ulteriormente fino a raggiungere le regioni più remote del pianeta.
Per conoscere le attività odierne dell’Ordine è possibile visitare la sezione Attività mediche ed umanitarie di questo sito

Sovrano Militare Ordine di Malta
  
Il SMOM è un Cavalierato elitario Cattolico Romano capeggiato da un Gran Maestro che opera su comando del Papa. L’appartenenza ad esso proviene da Politica, Industria, Finanza, Esercito, Intelligence, Media ed Intrattenimento. Cavalieri e Dame innanzitutto giurano lealtà al Papa e poi al loro paese. “Difendere la fede” e aiutare gli altri membri mentre si serve l’Ordine costituisce la loro etica.
Tenendo a mente queste correzioni, sapendo che l’attuale copertura porta all’Arcivescovo di New York – ora il Cardinale Edward Egan – abbiamo maggiori dettagli su “Chi” sia stato coinvolto nell’omicidio di un Presidente (Kennedy) che fu innanzitutto un Americano e secondariamente un Cattolico Romano che rifiutò di imporre il Potere Temporale del Papa.
Quel “Chi” si estende al Watergate e ai Contras dell’Iran. Quel “Chi” comprende il Cavaliere di Malta William F. Buckley Jr., il Cavaliere di Malta William J. Casey, il Cavaliere di Malta Alexander Haig Jr, il Cavaliere di Malta Pat Buchanan, il Cavaliere di Malta Oliver North e ora, con la demolizione del WTC, il Cavaliere di Malta George J. Tenet. Tutti questi traditori furono, o sono oggi, sotto il controllo dei Gesuiti delle Università Fordham e Georgetown, che governano il “Sacro Romano” Impero Americano Papale del Quattordicesimo Emendamento. 
 
Iscritti all’elenco dei Cavalieri di Malta*
Redatta da Eric Samuelson, J. D.

Edward Fenech Adami
Drolor Bosso Adamti
Generale Allavena
George W. Anderson
James Jesus Angelton
Samuel Alito
Julian Allason
Joe M. Allbaugh
Roberto Alejos Arzu
Silvio Berlusconi
Gran Maestro, il Principe Andrew Willoughby Ninian Bertie (cugino della Regina Elisabetta II) defunto.
(Ex Primo Ministro) Tony Blair
Michael Bloomberg
Elmer Bobst
Marie Corinne Claiborne Boggs Morrison (Lindy Boggs Dame)
T. Geoffrey Boisi
John Robert Bolton
Charles Joseph Bonaparte
Il principe Valerio Borghese
Il Dr. Barry Bradley
Nicholas Brady
Joseph Brennan
Monsignor Mario Brini
Pat Buchanan
James Buckley
William F. Buckley, Jr.
George Bush H.W
George W. Bush
Jeb Bush
Precott Bush, Jr.
Frank Capra
(Re), Juan Carlos
Frank Carlucci Charles III
William Casey
Michael Chertoff
Gustavo Cisneros
(Presidente) Bill Clinton
(Cardinale) Terence Cooke
Gerald Coughlin
(Senatore), John Danforth
John J. DeGioia
Cartha DeLoach
Giscard d’Estaing
Giulliano di Bernardo
Bill Donovan
Allen Dulles
Avery Dulles
(Arcivescovo) Edward Egan
Frank J. Fahrenkopf Jr.
Noreen Falcone
(Conte) Franz Egon
John Farrell
Matthew Festing (79° Gran Maestro)
Edwin J. Feulner
Francis D. Flanagan
Raymond Flynn
Adrian Fortescue (16 ° secolo)
John C. Gannon
Licio Gelli
Reinhard Gehlen
Burton Gerber
Rudy Giuliani
Emilio T. González
Dr. Lawrence Gonzi
Sir John Gorman CVO
Thomas K. Gorman
J. Peter Grace
Guthrie Signore di Craigiebank
Gen. Alexander Haig
Cyril Hamilton
Otto d’Asburgo
William Randolph Hearst
Edward L. Hennessy, Jr.
(Barone) Conrad Hilton
Heinrich Himmler
Richard Holbrooke
J. Edgar Hoover
Leonard G. Horowitz
Daniel Imperato
Lee Iococca
Carl Nicola Karcher
Francis L. Kellogg
Joseph Kennedy
(Senatore) Ted Kennedy
Henry Kissinger A.
Bowie Kuhn
Il cardinale Pio Laghi
Cathy L. Lanier
Joseph P. Larkin
Louis Lehrman
Generale de Lorenzo
Clara Booth Luce (Dama)
Henry Luce
Thabo Mbeki
Angus Daniel McDonald
George MacDonald
Nelson Mandela
Avro Manhattan
Alexandre de Marenches
John McCone
Thomas Melady
Sir Stewart Menzies
(Principe) Angelo di Mojana
Thomas S. Monaghan
Lord Christopher Monckton Walter
Rupert Murdoch
Robert James Nicholson “Jim”
Oliver North
Joseph A. O’Hare
Francesco (Frank) V. Ortiz
‘Tip’ Thomas O’Neill
George Pataki
Il Cardinale Patrono
Fra Giancarlo Pallavicini
Fra Hubert Pallavicini
Franz von Papen
Barone Luigi Parrilli
Juan Peron
Peter G. Peterson
Harold A.R. ‘Kim’ Philby
Augusto Pinochet
Eric Prince
John J. Raskob
(Presidente) Ronald Reagan E.
John Charles Reynolds
Giorgio Rocca
Nelson Rockefeller
David Rockefeller
Francis Rooney
Rick Santorum
Generale Giuseppe Santovito
Antonin Scalia
Walter Schellenburg
Phyllis Schlafly (Dame)
John E Schmitz
Joseph Edward Schmitz (Blackwater)
Stephen A. Schwarzman
Frank Shakespeare
Martin F. Shea
Clay Shaw
William Edward Simon Jr.
Jennifer Sims
Frank Sinatra
Frederick W. Smith
Il cardinale Francis Spellman
Francix X. Stankard
Steve Stavros
Myron Taylor
George Tenet
Fritz Thyssen
Richard Torrenzano
L’ammiraglio Giovanni Torrinsi
(Prince) Anton Turkul
Albrecht von Boeselager
Winfried Henckel von Donnersmark
Thomas Von Essen
Amschel Mayer Rothschild von
Robert Ferdinand Wagner, Jr
Kurt Waldheim
Generale Vernon Walters A.
Col. Albert J. Wetzel
Canon West Edward
Generale William Westmoreland
Gen. Charles A. Willoughby
William Wilson
Robert Zoellick
Gen. Anthony Zinni

 
Esempi Fotografici di Membri del SMOM

La Dama di Malta Regina Beatrice d’Olanda
Dama di Malta Regina Elisabetta II d’Inghilterra
 
Cavaliere di Malta Nelson Mandela dell’Africa

il 78° Gran Maestro Andrew Bertie 

Il Principe e 79° Gran Maestro Fra’ Matthew Festing insieme al Papa

Amschel Mayer Rothschild (1744-1812) – nota bene lo stemma

I Rothschild sono la corte Gesuita e i ‘Custodi del Tesoro Pontificio‘”


Ordine di Malta: Il servizio di propaganda andato il onda al TG2

Annunci

I commenti sono chiusi.